le top news su milano, 12 maggio

Buongiorno a tutti!

Dopo l’accelerata del Pirellone, che ha annunciato di voler approvare entro giugno nuove regole per i nidi e imporre così l’obbligo di vaccinazione per i bimbi già dal prossimo settembre, il Comune studia il da farsi. “Se la regione varerà queste regole ci adegueremo – spiega il vicesindaco Anna Scavuzzo – ma dovranno dirci come farlo visto che le iscrizioni per il prossimo anno si chiuderanno il 26 maggio”. La maggior parte dei genitori ha già iscritto i propri figli senza tener conto di nessun obbligo di vaccinazione.

Al corteo per l’accoglienza, organizzato a Milano per il 20 maggio, il sindaco Sala ci sarà, ma senza fascia tricolore. “Non è una manifestazione del comune – spiega il sindaco – voglio partecipare da cittadino e sentirmi libero“. Sarà una grande marcia civica e in questa direzione va anche il richiamo del comitato promotore: “partecipate senza bandiere di partito”.

Divorzio breve: sono quasi 800 le coppie che finora hanno usufruito del servizio dopo l’entrata in vigore della legge, lo scorso novembre. Talmente tante coppie che Palazzo Marino ha dovuto potenziare l’ufficio competente. “Ci siamo attivati per contenere i tempi” spiega l’assessore Roberta Cocco. Ci vogliono circa sei mesi di attesa per ottenere l’appuntamento, ma poi il divorzio diventa una questione di pochi minuti e con una spesa di 16 euro si esce dal Comune Lliberi di Stato”.

Questa è Milano oggi, buona lettura.

Per la vaccinazione obbligatoria ai nidi ci vuole più tempo

Alessandra Corica, La Repubblica

Sala al corteo senza fascia “Fuori le bandiere di partito”

Pierpaolo Lio, Il Corriere della Sera

Divorzi lampo con ritmi da record. Già 800 in comune

Rossella Verga, Il Corriere della Sera