le top news su milano, 16 dicembre

Buongiorno e buon caffè a tutti!

Beppe Sala si autosospende da sindaco di Milano: è indagato per “Falso materiale” e “Falso ideologico” nell’inchiesta sull’appalto principale di Expo 2015, quello della “Piastra”. Il sindaco compare al sesto posto dei sette indagati elencati nella richiesta di proroga dell’inchiesta notificata ai primi cinque vecchi indagati e cioè i due manager Expo Angelo Paris e Antonio Acerbo, l’ex presidente dell’azienda che ha vinto l’appalto Piergiorgio Baita, e gli imprenditori Erasmo e Ottaviano Cinque. Il settimo dopo Sala è il costruttore Paolo Pizzarotti, indagato per turbativa d’asta.

Appena ricevuta la notizia ieri in tarda serata Sala ha dichiarato di autosospendersi dal ruolo di sindaco dichiarando: “Pur non avendo la benché minima idea delle ipotesi investigative ho deciso di autosospendermi dalla carica di sindaco, determinazione che formalizzerò venerdì nelle mani del prefetto di Milano”.

Non solo Milano, ieri sera anche il sindaco della capitale, Virginia Raggi, è al centro di una bufera: ieri la Guardia di Finanza ha setacciato gli atti dei suoi primi cinque mesi di governo cittadino e la Polizia ha sequestrato i faldoni delle sue prime nomine in Campidoglio.

Buona lettura.

Appalto Expo, Sala indagato per falso. L’annuncio: “Mi autosospendo”

Luigi Ferrarella e Giuseppe Guastella, Il Corriere della Sera

Sala indagato nell’inchiesta sul maxi appalto Expo: “Mi autosospendo”

Emilio Randacio, La Repubblica

Doppia inchiesta a Milano e Roma. Bufera sui sindaci

Fabio Poletti e Edoardo Izzo, La Stampa