10 BUONE RAGIONI PER INTEGRARE LA SOSTENIBILITÀ nella strategia di business e comunicarlo

ecologia sostenibilità

La sostenibilità è sempre più un requisito necessario per le imprese e non una questione opzionale. L’innovazione tecnologica, l’economia circolare, l’attenzione all’ambiente e alla salvaguardia dei diritti umani sono elementi fondamentali di una logica non più puntuale ma di sistema. In compenso oggi seguire una strategia sostenibile è diventata un’opportunità straordinaria di crescita.

Lo dimostrano anche i dati raccolti in una ricerca effettuata dall’Osservatorio permanente sulla Sostenibilità di SIC Comunicazione, società consortile di cui fa parte Mediatyche, da cui si possono evincere i dieci punti chiave per cui alle imprese “conviene” abbracciare una logica di sostenibilità e come devono farlo.

 

1) Il Brand Sostenibile premia sia nei settori B2B (come per esempio la logistica, l’Oil & Gas, l’automotive), sia nei settori B2C. Su un campione rappresentativo di 800 aziende con più di 10 dipendenti, circa 6 imprese su 10 dichiarano che la sostenibilità garantisce:

+ 58,3% di brand reputation

+ 57,3% di efficientamento dei processi interni

+49,3% contenimento dei costi

+39,2% aumento delle vendite

È risaputo che gli stakeholder sono disposti a pagare di più a fronte di valori condivisi, concorrendo ad aumentare la Reputazione dell’azienda.

2) I dipendenti che lavorano in aziende green lavorano meglio perché si sentono più motivati: questo aumenta la produttività e abbassa il turnover.

3) Sempre più frequentemente le aziende (59,3%) chiedono ai propri fornitori di iniziare un percorso di sostenibilità perché necessitano di una filiera green

4) La sostenibilità oltre a un dovere morale e un obbligo (per certi) è opportunità per tutti. Saperla comunicare efficacemente al mercato e ai clienti è una sfida importante e complessa, che richiede attenzione e competenze. A oggi solo il 6,1% degli intervistati la considera un costo, mentre per il 35,4% delle imprese la sostenibilità rappresenta “il modo di fare impresa da qui in avanti” (con una crescita del 5,8% rispetto allo scorso anno)

5) A definirsi sostenibile oggi è il 78,7% delle imprese

6) Comunicare la sostenibilità vuol dire comunicare l’azienda e dialogare con gli stakeholder con logiche diverse da quelle della comunicazione “commerciale”. Oggi solo l’11,5% delle Imprese ha una politica di comunicazione verso l’esterno delle proprie performance economiche, ambientali e sociali.

7) Comunicare la sostenibilità significa raccontare con parole semplici, ai diversi stakeholder sia interni (il management e i dipendenti) che esterni (clienti, influencer, etc) la cultura e i valori del Brand attraverso messaggi chiari, autentici, rilevanti e coerenti, ma soprattutto pertinenti per tipologia di target. Non comunicare bene la sostenibilità dell’azienda cambia la percezione degli stakeholder

8) Gli stakeholder non vanno più persuasi ma ingaggiati. Il primo passo è la consapevolezza del management che deve credere in una strategia della comunicazione che evidenzi la missione dell’impresa, il suo orientamento valoriale, l’assunzione consapevole della responsabilità sociale.

9) L’impegno alla sostenibilità si deve poter leggere in tutti i messaggi aziendali, non deve essere relegato al Bilancio di Sostenibilità o al Sito Internet.

10) La sostenibilità deve essere il punto di partenza del Piano di Business e del Piano di Marketing. La sua comunicazione deve essere crosscanale.

 

Se vuoi sapere come sviluppare la migliore strategia sostenibile per la tua azienda CONTATTACI

green city