Rivoluzione in corsia. Il paziente deve provare l’errore del medico.