Le top news su Milano, 7 settembre

Buongiorno e buon caffè a tutti.

La notizia della rimozione di Marco Cicardi dal suo incarico di responsabile del dipartimento di medicina del Sacco, dopo aver rilasciato un intervista al Corriere, ha suscitato reazioni da tutta la politica. Contro questa rimozione non si mobilita solo l’opposizione, lo stesso presidente del consiglio regionale, Raffaele Cattaneo (Lombardia popolare), lo giudica un passo falso. Arrivano reazioni anche da Roma, “L’episodio getta ombra sulla sanità lombarda, deve intervenire il ministro Lorenzin” ha detto la presidente della commissione sanità del senato Emilia De Biasi. Dal canto suo Maroni ha dichiarato “rispetto la decisione presa da Visconti”.

Ieri sera il prefetto ha incontrato il sindaco Sala, durante l’incontro è stato deciso che dal primo novembre la caserma Montello aprirà le porte per dare ospitalità a profughi e richiedenti asilo. Il giorno stesso, nel pomeriggio, il leader della Lega Salvini ha organizzato un presidio davanti alla caserma invitando i cittadini a scendere in strada per bloccare gli arrivi. Alla fine del meeting Sala ha detto: “C’è gente che ha bisogno e il dovere di Milano è anche quello di essere accogliente;  il centrodestra sta facendo un opera d disinformazione”.

Oltre 3mila studenti si sono presentati ieri al Forum di Assago per tentare di entrare alla facoltà di medicina della Statale, i posti disponibili sono 300. Il test si è svolto anche in Bicocca, dove si sono presentati in 1511 aspiranti medici per contendersi 140 posti a medicina e 33 a odontoiatria.

Questa è Milano oggi, buona lettura.

Luca de Vito, La Repubblica

No Comments

Leave a Comment

Your email address will not be published.