Le top news su milano, 10 giugno

Buongiorno e buon caffè a tutti

A Milano i riflettori continuano a essere puntati sulla campagna elettorale in vista del ballottaggio.

Ieri al comitato di Beppe Sala, candidato per il centrosinistra, si è dato il via a un call center per recuperare voti, volontari e non solo stanno chiamando uno ad uno tutti quelli che hanno partecipato alle primarie del Pd. A comporre i numeri tra gli altri l’assessore Pierfrancesco Majorino, il segretario Pietro Bussolati e il parlamentare Emanuele Fiano che ha commentato: “ Nessuno mi ha mandato a quel paese, anche se con qualcuno abbiamo dibattuto”.

Stefano Parisi, candidato per il centrodestra, sembra molto ottimista: il mondo dei Cinque Stelle sicuramente non andrà a votare il suo avversario di centrosinistra, il candidato crede che l’elettore grillino medio che vuole un voto di rottura sceglierà lui. Parisi si è anche incontrato con Marco Cappato dei Radicali: “Prevedo di parlare a tutti coloro che vogliono il cambiamento rispetto alla giunta Pisapia”.

Altro tema di dibattito in campagna elettorale è quello delle pari opportunità e delle donne nelle liste di Forza Italia. Ieri il segretario del Pd Pietro Bussolati ha diffuso una grafica da cui si apprende che nel caso Sala fosse eletto la maggioranza in Consiglio comunale sarebbe composta da 15 donne e 14 uomini, se fosse Parisi ad avere la meglio i consiglieri di maggioranza sarebbero invece 25 uomini e 4 donne. Parisi risponde alle accuse: “Certamente rispetterò la quota del 50% delle donne assessore” e, sottolineando il ruolo del centrodestra nell’introduzione delle quote rosa, aggiunge “Il nostro obiettivo è una città organizzata per la vita delle donne, il resto sono banali strumentalizzazioni”.

Questa è Milano oggi, buona lettura!

 

Big e volontari 50mila telefonate a caccia di voti

Zita Dazzi e Oriana Liso, La Repubblica

Parisi ottimista: “I grillini sceglieranno me”

Matteo Pucciarelli, Il Corriere della Sera 

“Donne ignorate”. Battaglia sulle quote rosa

Marco Cremonesi, Il Corriere della Sera

No Comments

Leave a Comment

Your email address will not be published.