Buongiorno e buon caffè a tutti.


La campagna elettorale scende in piazza il primo maggio: Beppe Sala, candidato per il centrosinistra, si è messo alla testa del corteo delle Famiglie Arcobaleno, oltre tremila persone che hanno sfilato da Piazza Cadorna al Parco Sempione. Anche in questa occasione Sala ha ribadito la sua intenzione di voler lottare per una Milano che guarda al futuro e garantisce la continuità con i diritti conquistati dalla giunta Pisapia. Il candidato di centrodestra Stefano Parisi è invece salito sul palco allestito in Piazza San Carlo al fianco di Matteo Salvini; nel suo intervento il candidato sindaco ha toccato temi cari ai leghisti come quello della sicurezza, ma ha soprattutto voluto sottolineare l’importanza dell’unità del centrodestra.

Intanto, da Porta Venezia è partita la tradizionale parata del primo Maggio organizzata dai sindacati Cgil, Cisl e Uil; protagonisti della manifestazione sono stati ovviamente i temi della disoccupazione e del lavoro precario. Il percorso da Piazza XXIV Maggio a Piazza Oberdan ha visto invece il passaggio della  MayDay Parade, il corteo alternativo organizzato dai centri sociali, che commentano: “da Milano leviamo un grido di rivolta”.

Buona lettura!
Sala con le famiglie arcobaleno “Noi siamo il futuro, loro il passato”
Pierpaolo Lio, Il Corriere.it
Salvini punge, Parisi smussa. “Ci crediamo alla vittoria”
Maurizio Giannattasio, Il Corriere.it
Milano, sindacati in marcia per precari e giovani: “Il nostro 1° Maggio con i senza lavoro”
Luca De Vito, La Repubblica.it
No Comments

Leave a Comment

Your email address will not be published.