Le Top News su Milano – 6 aprile

Buongiorno e buon caffè a tutti, milanesi e non.
Sul fronte delle comunali a destra si vede il botta/risposta tra il candidato Parisi e Matteo Salvini sul tema delle moschee. Il leader leghista è assolutamente contrario mentre Parisi ha espresso una prima apertura sulla questione.
Lato centrosinistra invece Basilio Rizzo attacca i suoi ex alleati facendo riferimento ai cumuli di immondizia presenti nelle periferie.
Sul fronte culturale, dopo alcune settimane di blocco da domani sarà di nuovo possibile prenotare le visite per il Cenacolo vinciano, ma con un rincaro notevole del biglietto d’ingresso, che aumenterà da 6,5 a 10 euro ai quali vanno aggiunti 1,5 euro per la prevendita. La differenza servirà a finanziare la concessionaria Skira -che attiverà un’app- e i nuovi investimenti per la conservazione del capolavoro di Leonardo.

Questa è Milano oggi. Buona lettura.

Salvini stoppa Parisi: “La Moschea se la può scordare”.

Il leader leghista: nessun litigio tra noi, ma non è una priorità. Il candidato: posizioni conciliabili.

Pierpaolo Lio su Corriere.it

Spaccature trasversali. Sulla moschea divisi e confusi. Dai diversi schieramenti non si riesce a ottenere una ricetta, quanto meno, lineare. Il centrosinistra addebita i ritardi alla legge regionale, nel centrodestra caos simile con il secco no di Salvini.

Marco Cremonesi su Corriere Online

Cenacolo, ripartono le prenotazioni. Il ticket sale a 10 euro. I nuovi fondi per coprire i costi della conservazione. Inchiesta sui bagarini che si accaparrano gli ingressi.

Teresa Monestiroli su Repubblica Milano

No Comments

Leave a Comment

Your email address will not be published.