Le Top News su Milano – 31 marzo

Buongiorno e buon caffè a tutti, milanesi e non.

Polemiche circa la libertà di culto in Lombardia, dove si discute della “legge anti-moschee” voluta da Maroni. Dopo il ricorso presentato da Renzi, oggi la consulta si è pronunciata bocciando solo 2 punti della legge. Rimane quindi bloccato anche il bando comunale che vorrebbe l’assegnazione di tre aree pubbliche a nuovi spazi di preghiera, fra cui due moschee. Maroni canta vittoria: “per la prima volta viene affermata la competenza delle Regioni nel regolare la costruzione di luoghi di culto”, mentre Majorino trova “allucinante che la destra ostacoli il diritto di culto”.

Riguardo le elezioni comunali, la sinistra che non si riconosce in Sala sembra finalmente aver trovato un leader; oggi è il giorno dell’annuncio ufficiale di Basilio Rizzo alla guida della coalizione alternativa di sinistra. E sempre a proposito delle elezioni, ieri Angelino Alfano ha annunciato che proporrà a Renzi il 5 giugno come data delle Comunali, la qual cosa ha già destato polemiche per la vicinanza della data al ponte del 2 giugno che secondo Parisi provocherà problemi di astensione.

Questa è Milano oggi, buona lettura!

“Moschee, legge valida”. Così la mossa di Maroni ferma il bando comunale.

“Battuto Renzi.” Majorino: deciderà il prossimo sindaco

Pierpaolo Lio su Corriere- Milano

A sinistra il patto Civati-Rizzo. Polemiche sul voto il 5 giugno.

Il leader di Possibile: rammarico per il tempo perso, ma c’è spazio.

Pierpaolo Lio su Corriere- Milano

Alfano fissa le elezioni il 5 giugno. Parisi non ci sta: “Sarà astensione”. Sinistra, Rizzo lancia la sfida a Sala.

Mister Expo non teme il calo dell’affluenza. Passera: basta attese, subito l’atto ufficiale. Oggi l’annuncio della corsa alternativa: sì di Rifondazione, i civatiani verso l’appoggio.

Oriana Liso e Matteo Pucciarelli su Repubblica Milano e su Repubblica online

No Comments

Leave a Comment

Your email address will not be published.