Le top news su Milano – 12 giugno

Buongiorno e buon caffè a tutti, milanesi e non.

Si aggrava ulteriormente l’emergenza profughi alla Stazione Centrale; il Comune cerca altri posti letto. Anche Pisapia in allarme: “da soli non possiamo farcela”, e chiede l’intervento di tutte le istituzioni. Si parla di 1800 profughi in un dormitorio per 400 posti e anche un caso di malaria. Maroni stantio: “lasciamoli in Libia”. Ambrosoli propone di mettere i profughi nelle caserme abbandonate.

L’assessore al Turismo Franco D’Alfonso propone al Pd un “Nuovo partito della città” per un candidato alla guida di Milano che abbia continuità con la giunta presente: “Abbiamo istituzioni e strutture obsolete cui bisogna mettere mano. È ora di cambiare”, ma aggiunge che “le primarie possono attendere”.

 

Buona lettura!

 

 

A Milano 1800 profughi. In Centrale è emergenza. Appello alle associazioni. I 350 nuovi arrivati hanno dormito in stazione. Crescono siriani ed eritrei che si rifugiano nei parchi

Alessandra Corica e Oriana Liso su Repubblica

 

Maroni: “emergenza sanitaria”. Il sindaco: “un limite agli aiuti”. Nuova lettera del governatore ai prefetti. Scola: Europa in affanno

Marco Cremonesi su Corriere della Sera

 

Milano, la stazione come campo profughi. Fs: “Situazione grave, paghiamo noi lavori per spostarli”.

Redazione Repubblica Milano Online

 

“Ricetta per il dopo Pisapia: un nuovo partito della città”

La proposta di D’Alfonso al Pd. “E le primarie possono attendere”

Maurizio Giannattasio su Corriere della Sera

 

 

No Comments

Leave a Comment

Your email address will not be published.